Perché acquistiamo e vendiamo la formazione sbagliata?

Di | Blog | 2 Comments

Quella che sto per raccontare è una storia di problemi. Di problemi non risolti e dei problemi dati dai problemi che invece vengono risolti. Suona complicato? Ecco una storia vera, semplice ed attuale per spiegarlo.

Ryan e Jenn Cmich hanno presentato qualche giorno fa un dispositivo pensato per aiutare le persone a fare sesso. L’idea nasce dal fatto che sempre più coppie, le statistiche dicono l’80%, faticano a trovare l’intimità e soprattutto ad avere un desiderio coordinato, significa nello stesso momento.

Per combattere problemi del tipo “ho mal di testa” e “domani lavoro” (sempre per generalizzare…) il nuovo dispositivo, lanciato con una campagna su Kickstarter, permetterà di far sapere al partner quando si ha davvero “voglia di stare insieme”

L’innovazione sta nel fatto che avviene in modo anonimo: se una persona preme il bottone per comunicare il suo desiderio ma il partner non ha fatto lo stesso entro un determinato periodo di tempo (ad esempio nell’arco dei 15 minuti), non succede niente. Se invece entrambi schiacciano sul buzz più o meno contemporaneamente, ancora ad esempio nell’arco di 15 minuti, entrambi i dispositivi si illumineranno e, nell’idea di Ryan e Jenn, sarà il segnale dell’amore.

Leggi di più

Quando la crescita chiede una riorganizzazione interna: il caso Adrilog

Di | Case History | No Comments

Quando la crescita è esponenziale e gli sforzi per il risultato si sommano alla necessità di consolidare e rinforzare i processi, c’è bisogno di un intervento rapido e mirato. A questa necessità il Business Designer può rispondere con gli Sprint, processi controllati su base iterative.

È il caso di Adrilog, un’azienda di servizi con sede in Abruzzo.

Leggi di più

Business Model Canvas: una rete per i professionisti riconosciuti

Di | Blog | No Comments

In occasione della riedizione di Creare Modelli di Business, ci siamo trovati a riflettere su quanta strada abbiamo fatto in questi anni.
“Abbiamo” perché l’abbiamo fatta tutti insieme, ogni giorno, portando un nuovo metodo e nuovi strumenti nelle aziende. A partire dalle microimprese fino ad arrivare alle grandi corporate, tutti abbiamo contribuito a diffondere un modo nuovo, efficiente ed efficace, di affrontare la strategia imprenditoriale.

Leggi di più

Innovazione efficiente: ottimizzare o radicalizzare?

Di | Blog | No Comments

Sarà difficile restituire un giorno alla parola innovazione il significato impattante che ha avuto le prime volte che l’abbiamo ascoltata, pronunciata, inserita in un progetto. Al momento è diventata una di quelle parole il cui significato è talmente ampio da aver bisogno di ulteriori aggettivi o specifiche per definirla, come “innovazione di prodotto” o “innovazione tecnologica”. Se parliamo di innovazione efficace c’è però qualcosa che stona: che senso avrebbe infatti innovare senza efficacia? Si tratta di un accostamento lapalissiano. Personalmente preferisco parlare di innovazione efficiente. Il suo significato è molto meno scontato e, a differenza di “efficace”, aggiunge davvero valore e senso del termine “innovazione”. E cosa significa oggi essere efficienti?

Leggi di più

Realtà VUCA: avere progetti in un mondo complesso e mutevole

Di | Blog | No Comments

Complessità: senz’altro una delle parole chiave associate alla realtà in cui viviamo. Oggi le aziende, come anche gli individui, si trovano a confrontarsi con un contesto e delle relazioni in continuo mutamento, rese tanto più intricate quanto più l’impatto tecnologico cresce. Già l’algebra scolastica ci ha insegnato che anche l’equazione più complessa va risolta semplificando. Ma se l’algebra offre teoremi, formule e princìpi per semplificare in modo controllato, che strumenti abbiamo noi per semplificare la realtà senza cadere in una lettura semplicistica dei fatti? Leggi di più

Novità in libreria: Manuale di Design Thinking

Di | Blog | No Comments

Cos’è il Design Thinking? Come funziona? E perché è importante?

Il World Economic Forum, nel Report dedicato al futuro del lavoro 2018, afferma che nel 2022 non meno del 54% dei dipendenti avranno bisogno di integrare, aggiungere, modificare competenze per poter continuare a creare valore. Ma il trend non lascerà immuni anche gli altri lavoratori: “ridisegnarsi” sarà un’esigenza comune, in linea con i cambiamenti socio-economici già in atto. Per questo e altri motivi il Design Thinking è ora  sulla bocca di tutti. Quindi comincia ad essere urgente interessarsi ad approfondire di cosa si tratta. Leggi di più

Come organizzare riunioni che funzionano

Di | Non categorizzato | No Comments

L’esigenza di allinearsi e condividere progetti e strategie accomuna indistintamente tutte le imprese. Riguarda i manager delle grandi aziende, che spesso hanno bisogno di diffondere un mindset unico fra i team e che devono lottare per guadagnarsi il tempo e l’attenzione di coloro che desiderano coinvolgere. Ma riguarda anche gli imprenditori delle PMI, che vorrebbero dipendenti e manager più attivi, partecipativi e organizzati.

Che ci sia bisogno di creare accordo sulla vision aziendale, di far comunicare reparti e team che operano in modo disomogeneo oppure di far contribuire tutti al raggiungimento degli obiettivi comuni, la soluzione a cui si pensa è sempre la stessa: indire una riunione.

Tutti però sappiamo che le riunioni, anche quelle nate con le migliori intenzioni, si possono trasformare in grosse perdite di tempo. Chi non ha mai partecipato a riunioni interminabili dove tutti dicono la loro ma nessuno decide? O, al contrario, dove nessuno parla tranne il management che poi impone le sue decisioni? Oppure ancora dove le persone si distraggono, non partecipano o peggio ancora fanno ostruzionismo?

Leggi di più

Consigli di lettura per l’estate: è uscita l’edizione italiana di “Riunioni visuali”

Di | Blog | No Comments

Anche quest’anno vogliamo proporre, come avevamo già fatto l’anno scorso, i nostri consigli sui libri di Business Design da portare in vacanza quest’estate. Stavolta ci limiteremo a un solo libro, che però ha per noi un valore particolare.

Qualche giorno fa LSWR Edizioni ha pubblicato Riunioni Visuali – Come i disegni, i foglietti adesivi e la mappatura delle idee possono trasformare la produttività di un gruppo. Si tratta della traduzione del best seller internazionale “Visual Meetings” di David Sibbet, caposaldo e punto di riferimento per chiunque voglia imparare a organizzare riunioni più rapide e produttive grazie all’utilizzo appropriato di strumenti visuali.

Si tratta come abbiamo detto di un libro molto importante per noi di Beople e per questo abbiamo deciso di curarne l’edizione italiana.

Ci si potrebbe chiedere come mai una società come Beople, che si occupa di innovazione dei modelli di business, abbia deciso di curare un libro sulle riunioni e gli strumenti visuali. Lo abbiamo fatto per due motivi. Leggi di più

Testare la cosa giusta: come ridurre i margini d’incertezza sugli investimenti

Di | Blog | No Comments

Per comprendere il nuovo approccio ai dati e ai test che il Business Design promuove dobbiamo partire dallo stravolgimento di un punto di vista molto diffuso: un prodotto non ha successo perché vende, ma vende perché ha successo.

Incontriamo tanti imprenditori, nelle aule in cui facciamo formazione o direttamente in azienda e tanti, che lavorano sia nei mercati B2C che nei mercati B2B, ci presentano lo stesso problema: “Io conosco i miei clienti, analizzo i dati delle vendite e cerco di soddisfare le loro esigenze, in termini di qualità certo ma anche in fatto di prezzo: perché allora il mio prodotto non vende quanto dovrebbe? Leggi di più